Area archeologica di Via dell’ Abbondanza – Pesaro

Quello pesarese è un territorio che molto riesce a donare agli studiosi di storia, e costoro, nel corso degli anni, hanno ricambiato la cortesia svelando alcuni dei numerosi misteri che ammantano questo fazzoletto di terra incastonato tra mare e collina. Ma non sono stati formidabili studi a riportare alla luce il tesoro oggi contenuto nell’ Area Archeologica di via dell’ Abbondanza , semmai il merito va alla bella e dolce cugina del caso, conosciuta dai più con il nome di Fortuna.

Storia di una scoperta casuale e di uno scavo sempre più incredibile

E’ il 2004 quando, durante dei lavori utili alla realizzazione di alcuni garage sotterranei, qualcosa di insolito emerge dal terreno: sono i resti di una cinquecentesca bottega di vasaio. Poco dopo tocca a brandelli di abitazioni medioevali far capolino dal suolo.

Area Archeologica di Via dell'Abbondanza

Area Archeologica di Via dell’Abbondanza

Gli scavi non si arrestano e a saltar fuori dalla terra è un cimitero databile tra il V° e il X° secolo. Le scoperte si susseguono e grande sorpresa desta il rinvenimento di una porzione di un importante edificio termale comprensivo di piscine riscaldate, spogliatoi e altri ambienti di servizio.

E’ poi il turno di una strada basolata, realizzata cioè utilizzando lastre di roccia, utilizzata dai pedoni fino al III° secolo d.C e poi abbandonata e trasformata in una sorta di discarica a cielo aperto: è proprio da questo materiale di scarto che sono state recuperate le lucerne, le ceramiche e gli altri oggetti di vita quotidiana che oggi trovano spazio nelle vetrine dell’ Area Archeologica di Via dell’ Abbondanza.

Ma il piatto forte, l’elemento capace di far schizzare su e giù il pomo d’adamo dei ricercatori dozzine di volte è l’ultimo a riemergere dall’oblio: è l’ormai celebre Domus romana.

La Domus, fiore all’occhiello dell’ Area Archeologica di Via dell’ Abbondanza.

Mosaico e strada presso l’Area Archeologica

La Domus, edificata sul finire del I° secolo a.C, è un perfetto esempio di abitazione signorile della prima età imperiale romana. Come gran parte parte delle abitazioni del periodo, la Domus pesarese mostra una pianta regolare, quasi standard: il vestibolo, una sorta di piccolo vano d’ingresso, si apre sulla stanza principale della casa, l’atrio. Attorno ad esso sono poste le camere e il tablino (quello che oggi chiameremmo salotto). Superato il tablino si accede al cortile interno, la parte più luminosa e forse più bella delle abitazioni romane, detto peristilio. Qui dovevano essere poste a meraviglia dello sguardo fontane e piante da frutto. A gravitare attorno a questo vano luminoso sono le camere da letto o altre stanze di servizio.

L’importanza dell’edificio (e del suo proprietario) è facilmente deducibile sia dalla posizione occupata dallo stesso entro il tessuto urbano, sia dalla ricchezza che ne caratterizza le decorazioni: preziosi mosaici a motivi geometrici, composti in un’alternanza di tessere bianche e nere, e affreschi dalle forti tonalità raccontano tutt’ora all’occhio di una formidabile bellezza miracolosamente salvata dalle nere sabbie del passato.

Area Archeologica di Via dell’ Abbondanza, dove passato e futuro si prendono per mano

E’ un passato decisamente remoto, un passato che si stende per oltre un millennio e mezzo, quello che l’ Area Archeologica di Via dell’ Abbondanza racconta.

L’ area, musealizzata dall’agosto 2015, propone tuttavia modalità di fruizione decisamente all’avanguardia: al percorso ‘tradizionale’, in cui è possibile ammirare i resti di una grande storia che va dall’età augustea alle origini del rinascimento, se ne affianca uno virtuale: sulle pareti vengono infatti proiettate ricostruzioni tridimensionali degli antichi ambienti della Domus, cosicché il visitatore potrà beneficiare di un’immersione pressoché totale nella Pesaro romana.

Inoltre, pannelli in braille e modelli tattili rendono il luogo visitabile anche da ipovedenti.

Per maggiori informazioni: http://www.pesaromusei.it/

Se desideri saperne di più sugli altri luoghi d’interesse presenti in città puoi andare a questa pagina.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

CONTENUTI ilfederico.com non è una testata giornalistica dal momento che gli aggiornamenti non seguono alcuna cadenza fissa. Pertanto, ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001, non può in alcun modo considerarsi un prodotto editoriale. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti dei singoli articoli. I responsabili di ilfederico.com, secondo il loro insindacabile giudizio, si riservano il diritto di eliminare tutti quegli interventi apportati dagli utenti ritenuti offensivi, razzisti o non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Le informazioni contenute in questo blog potrebbero contenere inesattezze, ancorché commesse senza intenzionalità. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo. TRATTAMENTO DATI PERSONALI Ai sensi del Dlgs. 196/2003, recante “Codice in materia di protezione dei dati personali”, il trattamento dei dati personali sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti. Ai sensi dell’articolo 13 del predetto Decreto, informiamo che: a) Il trattamento dei dati viene effettuato nel rispetto dei limiti e delle condizioni previste dalla legge, con le seguenti modalità: strumenti automatizzati, inclusi quelli elettronici e telematici. b) Il conferimento dei dati ha natura facoltativa. c) La mancata disponibilità totale o parziale dei dati può comportare l’impossibilità a perseguire la predetta finalità. d) Soggetti e categorie di soggetti ai quali i dati potranno essere comunicati e ambito di diffusione dei dati. I dati di cui sopra, nel rispetto delle finalità sopra indicate, verranno comunicati ai soggetti di seguito indicati: soggetti pubblici e privati per gli adempimenti previsti da ogni norma di legge o da disposizioni contrattuali. I dati non sono oggetto di diffusione. In ogni momento potrai esercitare i tuoi diritti nei confronti dei titolari del trattamento, ai sensi dell’articolo 8 D.Lgs. 196/2003. Restano salvi i diritti di cui all’articolo 7 del Dlgs. 196/2003. e) Titolarità del trattamento e richiesta informazioni ◾I Titolari del trattamento sono Gaetano Tripolone – Via Calzoppo 22/a 61026 Piandimeleto PU tel 0722 710007 – e Marco Toccacieli – Viale Trento 269, 61121 Pesaro f) Responsabili del trattamento ◾I Titolari del trattamento sono Gaetano Tripolone – Via Calzoppo 22/a 61026 Piandimeleto PU tel 0722 710007 – e Marco Toccacieli – Viale Trento 269, 61121 Pesaro INFORMATIVA E GESTIONE DEI COOKIES Cosa sono i cookies? I cookies sono files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al terminale dello stesso– computer, smartphone e così via – dove vengono archiviati e poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente. Navigando su ilfederico.com, potrai ricevere solo cookies inviati direttamente dal nostro sito. A – Cookies utilizzati dal presente sito web I cookies vengono utilizzati con strumenti elettronici e ogni tipologia ha una sua funzione specifica. I cookies tecnici vengono utilizzati senza necessità di consenso da parte dell’utente, ma possono essere disabilitati (vedi in seguito). In ogni momento, a norma del d. lgs. 196/03, l’utente – potrà ottenere, previa richiesta inviata all’indirizzo email info(chiocciola)ilfederico.com, la conferma dell’esistenza del trattamento dei dati in questione e delle finalità dello stesso, l’indicazione dell’origine dei dati, l’indicazione della logica applicata al trattamento, l’indicazione di tutti gli elementi sopra elencati, nonché: l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge. Su questo sito non vengono utilizzati cookie di profilazione. Per maggiori informazioni sui cookies si veda questa pagina: https://it.wikipedia.org/wiki/Cookie B – Cookies tecnici I cookies tecnici vengono utilizzati senza necessità di consenso da parte dell’utente, ma possono essere disabilitati. Questi cookies sono volti a mantenere un buon funzionamento della navigazione o ad incrementare le funzionalità o le prestazioni del sito. Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori. C – Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser Ogni browser contiene una pagina di gestione dei cookies che potrai modificare come meglio credi.

Chiudi