Castello della Pieve, il villaggio che segnò la storia di Dante

Abbandonando la statale 73bis per una stradicciola non asfaltata tra i comuni di Mercatello e Borgo Pace, l’automobile arranca per poco più di un chilometro, fino ad arrivare a quota 546 metri sul livello del mare, dove troviamo ad attenderci… il medioevo. O qualcosa che perlomeno ce lo ricorda in maniera inequivocabile: siamo giunti al meraviglioso borgo di Castello della Pieve.

Per le caratteristiche vie di Castello della Pieve

Per le caratteristiche vie di Castello della Pieve

Questo antico abitato costituiva una delle fortificazioni del sistema difensivo della Provincia di Massa Trabaria, nota per rifornire Roma di travi da costruzione. Stando a quanto riportato su alcuni documenti, nel 1250 facevano parte della Massa Trabaria ben 41 località che, non essendo tutte sotto il dominio dello stesso signore, si ritrovavano spesso a combattersi l’un l’altra.

Castello della Pieve - Torre difensiva

Castello della Pieve – Torre difensiva

 

Benché Castello della Pieve fosse già abitato in età romana, presenta caratteristiche tipicamente medievali. Superato l’arco d’accesso si arriva al borgo vero e proprio che si presenta come tagliato in due dalla via principale, ai lati della quale sorgono le peculiari case in pietra arenaria.

Al centro dell’abitato un gioiello si mostra agli occhi del visitatore: una torre risalente presumibilmente all’XII secolo, eretta a difesa del luogo. Si può accedere all’interno della stessa da una fenditura piuttosto stretta e rialzata da terra: e questo non è un fatto fortuito. In caso di assedio, infatti, gli invasori non avrebbero potuto entrare se non uno alla volta e in maniera assai poco agevole, ritrovandosi decisamente vulnerabili sotto i colpi dei difensori.

A contraddistinguere maggiormente il già particolarissimo nucleo fortificato di Castello della Pieve c’è tuttavia un’altra vicenda. Se il Montefeltro e la provincia di Pesaro e Urbino sono state indubbiamente importanti per Dante Alighieri, al punto che questi arrivò a citarne diverse località nella Divina Commedia, Castello della Pieve fu un luogo che segnò in maniera ancora più indelebile la vita del celebre poeta: è qui che il 4 ottobre del 1301 Carlo di Valois e il nobile fiorentino Corso Donati ne decretarono l’esilio dalla città di Firenze.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

CONTENUTI ilfederico.com non è una testata giornalistica dal momento che gli aggiornamenti non seguono alcuna cadenza fissa. Pertanto, ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001, non può in alcun modo considerarsi un prodotto editoriale. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti dei singoli articoli. I responsabili di ilfederico.com, secondo il loro insindacabile giudizio, si riservano il diritto di eliminare tutti quegli interventi apportati dagli utenti ritenuti offensivi, razzisti o non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Le informazioni contenute in questo blog potrebbero contenere inesattezze, ancorché commesse senza intenzionalità. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo. TRATTAMENTO DATI PERSONALI Ai sensi del Dlgs. 196/2003, recante “Codice in materia di protezione dei dati personali”, il trattamento dei dati personali sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti. Ai sensi dell’articolo 13 del predetto Decreto, informiamo che: a) Il trattamento dei dati viene effettuato nel rispetto dei limiti e delle condizioni previste dalla legge, con le seguenti modalità: strumenti automatizzati, inclusi quelli elettronici e telematici. b) Il conferimento dei dati ha natura facoltativa. c) La mancata disponibilità totale o parziale dei dati può comportare l’impossibilità a perseguire la predetta finalità. d) Soggetti e categorie di soggetti ai quali i dati potranno essere comunicati e ambito di diffusione dei dati. I dati di cui sopra, nel rispetto delle finalità sopra indicate, verranno comunicati ai soggetti di seguito indicati: soggetti pubblici e privati per gli adempimenti previsti da ogni norma di legge o da disposizioni contrattuali. I dati non sono oggetto di diffusione. In ogni momento potrai esercitare i tuoi diritti nei confronti dei titolari del trattamento, ai sensi dell’articolo 8 D.Lgs. 196/2003. Restano salvi i diritti di cui all’articolo 7 del Dlgs. 196/2003. e) Titolarità del trattamento e richiesta informazioni ◾I Titolari del trattamento sono Gaetano Tripolone – Via Calzoppo 22/a 61026 Piandimeleto PU tel 0722 710007 – e Marco Toccacieli – Viale Trento 269, 61121 Pesaro f) Responsabili del trattamento ◾I Titolari del trattamento sono Gaetano Tripolone – Via Calzoppo 22/a 61026 Piandimeleto PU tel 0722 710007 – e Marco Toccacieli – Viale Trento 269, 61121 Pesaro INFORMATIVA E GESTIONE DEI COOKIES Cosa sono i cookies? I cookies sono files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al terminale dello stesso– computer, smartphone e così via – dove vengono archiviati e poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente. Navigando su ilfederico.com, potrai ricevere solo cookies inviati direttamente dal nostro sito. A – Cookies utilizzati dal presente sito web I cookies vengono utilizzati con strumenti elettronici e ogni tipologia ha una sua funzione specifica. I cookies tecnici vengono utilizzati senza necessità di consenso da parte dell’utente, ma possono essere disabilitati (vedi in seguito). In ogni momento, a norma del d. lgs. 196/03, l’utente – potrà ottenere, previa richiesta inviata all’indirizzo email info(chiocciola)ilfederico.com, la conferma dell’esistenza del trattamento dei dati in questione e delle finalità dello stesso, l’indicazione dell’origine dei dati, l’indicazione della logica applicata al trattamento, l’indicazione di tutti gli elementi sopra elencati, nonché: l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge. Su questo sito non vengono utilizzati cookie di profilazione. Per maggiori informazioni sui cookies si veda questa pagina: https://it.wikipedia.org/wiki/Cookie B – Cookies tecnici I cookies tecnici vengono utilizzati senza necessità di consenso da parte dell’utente, ma possono essere disabilitati. Questi cookies sono volti a mantenere un buon funzionamento della navigazione o ad incrementare le funzionalità o le prestazioni del sito. Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori. C – Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser Ogni browser contiene una pagina di gestione dei cookies che potrai modificare come meglio credi.

Chiudi