Fondarca e Pieia di Cagli, insoliti gioielli all’ombra del Nerone

Non se ne fa un gran parlare, eppure Fondarca (anche conosciuta come Fonte d’Arco) e Pieia di Cagli sono vere e proprie meraviglie. Meraviglie che meritano di essere scoperte, fosse anche a prezzo di macinare un bel po’ di chilometri.

Il fatto che, nonostante la sfolgorante bellezza, non siano sulla bocca di tutti è certo dovuto alla posizione isolata, al loro essere punto d’arrivo e non di transito: tanto a Fondarca quanto a Pieia ci si capita perché si è deciso di volerci capitare. Mai per caso.

Si tratta infatti di due tra i classici luoghi incantevoli persi in mezzo al nulla, anzi, quasi pare che Monte Nerone sia stato piantato lì con tutta la sua enorme mole appositamente, nell’intento di sottrarli alla vista del forestiero.

Uno sguardo sul borgo di Pieia

Uno sguardo sul borgo di Pieia

Pieia di Cagli, il borgo senza tempo

Una stradicciola che si inerpica tra roccia viva e mille tornanti, uno stretto serpente d’asfalto che sembra contorcersi su se stesso nel fitto della boscaglia come per un pestone alla coda. Sullo sfondo, lo scrosciare dell’acqua da basso nei torrenti, uccellini che cinguettano il loro grido d’allarme nello scorgere il visitatore e lo strano, sbuffante animale metallico che pare esserselo divorato: l’automobile.

Un tragitto breve, tutto sommato. Ma che ha i connotati di un viaggio nel tempo. Se il punto di partenza, Pianello, è un abitato tutt’altro che futuristico, quello d’arrivo pare essere un frammento perso in un non meglio precisato passato. Pieia. Pieia e il suo ciuffo di case che se ne sta lì da secoli e secoli, come ficcato a caso sulla stretta vallata, ogni abitazione addossata sull’altra a voler ricavare conforto e protezione dalla vicina.

Si passeggia per le stradine del minuto borgo rurale alla ricerca delle sue torri colombaie o del piccolo stupore che sta in un fiore cresciuto dove non credevi fosse possibile. Ogni tanto una porta si apre per lasciar uscire un micio o un buon giorno. Sì, questo sperduto angolo di mondo è ancora vivo, abitato da qualche decina d’esseri umani.

Niente alimentari, niente bar, niente farmacia. Eppure qui a Pieia non manca nulla: dove non arrivano i servizi, arriva un senso di comunità molto più forte che altrove. D’altro canto, cosa te ne fai di una lavanderia a gettone quando hai un lavatoio comune? A cosa ti serve un pub quando basta uscire in piazzetta per scambiare discorsi e riempire bicchieri?

Nemmeno il buon Dio ha abbandonato questo luogo di fiaba; anche lui, per quanto piccola, dispone di una graziosa casetta: la Chiesa di San Luca.

La piccola chiesetta di San Luca

La piccola chiesetta di San Luca

Fondarca, il tesoro di Pieia

Se in tanta bellezza l’uomo può sicuramente vantare merito, anche la natura ha giocato la sua parte. E che parte!

E’ un sentiero che si snoda tra alberi e rocce a condurre in circa un quarto d’ora alla meta. Un percorso agevole, se si escludono gli ultimi trenta metri di intenso dislivello (e piuttosto scivolosi). Ma è il caso di dirlo: mai come in questo caso il gioco vale le candela.

Ad attendere il visitatore, al termine della salita, un qualcosa che tocca tapparsi la bocca per non gridare al miracolo! Al miracolo!

Gli occhi sono sgranati su Fondarca, un maestoso arco naturale di roccia, un gigantesco portale aperto su una grotta che l’assenza di soffitto ha reso suggestiva come nessuna. All’interno di quello che assomiglia a un curioso anfiteatro, una gran varietà di rare specie vegetali e i resti di una piccola abitazione: una dimora antica, vissuta (a partire dall’anno mille) da monaci a caccia di solitudine e redenzione.

Non è dato sapere se la permanenza a Fondarca avvicinò ancor di più i religiosi alla fede, di certo, però, raccontò loro di un infinito splendore.

Fondarca, lo splendido arco naturale nei dintorni di Pieia

Fondarca, lo splendido arco naturale nei dintorni di Pieia

Scopri con Google Maps come arriva a Pieia di Cagli

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

CONTENUTI ilfederico.com non è una testata giornalistica dal momento che gli aggiornamenti non seguono alcuna cadenza fissa. Pertanto, ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001, non può in alcun modo considerarsi un prodotto editoriale. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti dei singoli articoli. I responsabili di ilfederico.com, secondo il loro insindacabile giudizio, si riservano il diritto di eliminare tutti quegli interventi apportati dagli utenti ritenuti offensivi, razzisti o non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Le informazioni contenute in questo blog potrebbero contenere inesattezze, ancorché commesse senza intenzionalità. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo. TRATTAMENTO DATI PERSONALI Ai sensi del Dlgs. 196/2003, recante “Codice in materia di protezione dei dati personali”, il trattamento dei dati personali sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti. Ai sensi dell’articolo 13 del predetto Decreto, informiamo che: a) Il trattamento dei dati viene effettuato nel rispetto dei limiti e delle condizioni previste dalla legge, con le seguenti modalità: strumenti automatizzati, inclusi quelli elettronici e telematici. b) Il conferimento dei dati ha natura facoltativa. c) La mancata disponibilità totale o parziale dei dati può comportare l’impossibilità a perseguire la predetta finalità. d) Soggetti e categorie di soggetti ai quali i dati potranno essere comunicati e ambito di diffusione dei dati. I dati di cui sopra, nel rispetto delle finalità sopra indicate, verranno comunicati ai soggetti di seguito indicati: soggetti pubblici e privati per gli adempimenti previsti da ogni norma di legge o da disposizioni contrattuali. I dati non sono oggetto di diffusione. In ogni momento potrai esercitare i tuoi diritti nei confronti dei titolari del trattamento, ai sensi dell’articolo 8 D.Lgs. 196/2003. Restano salvi i diritti di cui all’articolo 7 del Dlgs. 196/2003. e) Titolarità del trattamento e richiesta informazioni ◾I Titolari del trattamento sono Gaetano Tripolone – Via Calzoppo 22/a 61026 Piandimeleto PU tel 0722 710007 – e Marco Toccacieli – Viale Trento 269, 61121 Pesaro f) Responsabili del trattamento ◾I Titolari del trattamento sono Gaetano Tripolone – Via Calzoppo 22/a 61026 Piandimeleto PU tel 0722 710007 – e Marco Toccacieli – Viale Trento 269, 61121 Pesaro INFORMATIVA E GESTIONE DEI COOKIES Cosa sono i cookies? I cookies sono files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al terminale dello stesso– computer, smartphone e così via – dove vengono archiviati e poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente. Navigando su ilfederico.com, potrai ricevere solo cookies inviati direttamente dal nostro sito. A – Cookies utilizzati dal presente sito web I cookies vengono utilizzati con strumenti elettronici e ogni tipologia ha una sua funzione specifica. I cookies tecnici vengono utilizzati senza necessità di consenso da parte dell’utente, ma possono essere disabilitati (vedi in seguito). In ogni momento, a norma del d. lgs. 196/03, l’utente – potrà ottenere, previa richiesta inviata all’indirizzo email info(chiocciola)ilfederico.com, la conferma dell’esistenza del trattamento dei dati in questione e delle finalità dello stesso, l’indicazione dell’origine dei dati, l’indicazione della logica applicata al trattamento, l’indicazione di tutti gli elementi sopra elencati, nonché: l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge. Su questo sito non vengono utilizzati cookie di profilazione. Per maggiori informazioni sui cookies si veda questa pagina: https://it.wikipedia.org/wiki/Cookie B – Cookies tecnici I cookies tecnici vengono utilizzati senza necessità di consenso da parte dell’utente, ma possono essere disabilitati. Questi cookies sono volti a mantenere un buon funzionamento della navigazione o ad incrementare le funzionalità o le prestazioni del sito. Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori. C – Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser Ogni browser contiene una pagina di gestione dei cookies che potrai modificare come meglio credi.

Chiudi