LA CASCATA DEL SASSO DI SANT’ANGELO IN VADO

E’ dove i torrenti Meta e Auro si prendono per mano per divenire cosa unica che nasce il Metauro, principale fiume marchigiano. Dalle parti di Sant’Angelo in Vado acqua e terra si mettono d’accordo per regalarci uno spettacolo fuori dall’ordinario: la Cascata del Sasso, anche nota come Balza del Metauro.

La Cascata del Sasso

Cascata del Sasso (Sant’Angelo in Vado – PU)

Il formarsi della Cascata del Sasso è evento dovuto alla presenza di strati calcarei marnosi sui quali, nel corso del tempo, ha lavorato instancabile la corrente fluviale dando vita al formidabile quadro naturale che a tutt’oggi possiamo ammirare. Dal punto di vista paesaggistico, a parere di esperti, essa è da annoverarsi tra le dieci balze più belle d’Italia. Alta poco meno di quindici metri, la Cascata del Sasso presenta un fronte complessivo di addirittura sessanta metri.

Attorno alla balza, la tipica vegetazione marchigiana composta da pioppi, salici, acacie e biancospini. Tra gli uccelli è segnalata la presenza del Martin Pescatore, della Ballerina bianca e della Ballerina gialla.

Già vincolata a partire dal 1939, la Cascata del Sasso ha ricevuto decreto di protezione nel 1996.

La Cascata del Sasso, un bene da proteggere o da lasciare in pace.

A volte la miglior via per valorizzare la bellezza è di lasciar fare alla natura. In altre situazioni sono le sapienti mani dell’uomo ad aggiungere meraviglia alla meraviglia. Ma capita, di tanto in tanto, che queste mani possano combinare qualche pasticcio: ed è questo il caso della Balza del Metauro.

Cascata del Sasso

La Cascata del Sasso vista dal belvedere

L’unico modo di trovare questa perla rara, è quello di prestare attenzione a un piccolo cartello posto in prossimità della zona artigianale di Sant’Angelo in Vado. Sì, la zona artigianale, un fiorire di capannoni e macchine industriali che ben poco c’azzeccano con l’arte di Madre Natura.

La goffaggine dell’uomo appare evidente anche nella realizzazione di una terrazza artificiale, un belvedere costruito a lato della cascata, dal quale però la visuale non risulta suggestiva come dal basso. Inoltre i lavori per la realizzazione hanno in parte snaturato l’aspetto della balza.

Dal basso, dicevamo, la Cascata del Sasso offre lo spettacolo migliore. Per giungere al punto di osservazione più soddisfacente occorre imboccare un passaggio in corrispondenza dell’antico Mulino (oggi non più funzionante), prestando però attenzione: il sentiero versa in uno stato tutt’altro che ottimale.

Alti potenziali punti di osservazione sono parzialmente coperti, se non del tutto celati, dalla folta vegetazione.

Una gran cosa, la Balza del Metauro. Nonostante tutto.

Vista sulla Cascata del Sasso

Scorcio sulla cascata

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

CONTENUTI ilfederico.com non è una testata giornalistica dal momento che gli aggiornamenti non seguono alcuna cadenza fissa. Pertanto, ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001, non può in alcun modo considerarsi un prodotto editoriale. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti dei singoli articoli. I responsabili di ilfederico.com, secondo il loro insindacabile giudizio, si riservano il diritto di eliminare tutti quegli interventi apportati dagli utenti ritenuti offensivi, razzisti o non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Le informazioni contenute in questo blog potrebbero contenere inesattezze, ancorché commesse senza intenzionalità. Gli autori del sito non sono responsabili dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo. TRATTAMENTO DATI PERSONALI Ai sensi del Dlgs. 196/2003, recante “Codice in materia di protezione dei dati personali”, il trattamento dei dati personali sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti. Ai sensi dell’articolo 13 del predetto Decreto, informiamo che: a) Il trattamento dei dati viene effettuato nel rispetto dei limiti e delle condizioni previste dalla legge, con le seguenti modalità: strumenti automatizzati, inclusi quelli elettronici e telematici. b) Il conferimento dei dati ha natura facoltativa. c) La mancata disponibilità totale o parziale dei dati può comportare l’impossibilità a perseguire la predetta finalità. d) Soggetti e categorie di soggetti ai quali i dati potranno essere comunicati e ambito di diffusione dei dati. I dati di cui sopra, nel rispetto delle finalità sopra indicate, verranno comunicati ai soggetti di seguito indicati: soggetti pubblici e privati per gli adempimenti previsti da ogni norma di legge o da disposizioni contrattuali. I dati non sono oggetto di diffusione. In ogni momento potrai esercitare i tuoi diritti nei confronti dei titolari del trattamento, ai sensi dell’articolo 8 D.Lgs. 196/2003. Restano salvi i diritti di cui all’articolo 7 del Dlgs. 196/2003. e) Titolarità del trattamento e richiesta informazioni ◾I Titolari del trattamento sono Gaetano Tripolone – Via Calzoppo 22/a 61026 Piandimeleto PU tel 0722 710007 – e Marco Toccacieli – Viale Trento 269, 61121 Pesaro f) Responsabili del trattamento ◾I Titolari del trattamento sono Gaetano Tripolone – Via Calzoppo 22/a 61026 Piandimeleto PU tel 0722 710007 – e Marco Toccacieli – Viale Trento 269, 61121 Pesaro INFORMATIVA E GESTIONE DEI COOKIES Cosa sono i cookies? I cookies sono files di testo che i siti visitati dall’utente inviano al terminale dello stesso– computer, smartphone e così via – dove vengono archiviati e poi ritrasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente. Navigando su ilfederico.com, potrai ricevere solo cookies inviati direttamente dal nostro sito. A – Cookies utilizzati dal presente sito web I cookies vengono utilizzati con strumenti elettronici e ogni tipologia ha una sua funzione specifica. I cookies tecnici vengono utilizzati senza necessità di consenso da parte dell’utente, ma possono essere disabilitati (vedi in seguito). In ogni momento, a norma del d. lgs. 196/03, l’utente – potrà ottenere, previa richiesta inviata all’indirizzo email info(chiocciola)ilfederico.com, la conferma dell’esistenza del trattamento dei dati in questione e delle finalità dello stesso, l’indicazione dell’origine dei dati, l’indicazione della logica applicata al trattamento, l’indicazione di tutti gli elementi sopra elencati, nonché: l’aggiornamento, la rettifica, l’integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge. Su questo sito non vengono utilizzati cookie di profilazione. Per maggiori informazioni sui cookies si veda questa pagina: https://it.wikipedia.org/wiki/Cookie B – Cookies tecnici I cookies tecnici vengono utilizzati senza necessità di consenso da parte dell’utente, ma possono essere disabilitati. Questi cookies sono volti a mantenere un buon funzionamento della navigazione o ad incrementare le funzionalità o le prestazioni del sito. Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori. C – Puoi gestire le tue preferenze sui cookies anche tramite browser Ogni browser contiene una pagina di gestione dei cookies che potrai modificare come meglio credi.

Chiudi